ScreenWEEK incontra Max Giusti e Arisa: le voci di Cattivissimo Me 2 « Interviste « cineMania

ScreenWEEK incontra Max Giusti e Arisa: le voci di Cattivissimo Me 2

VN:F [1.9.7_1111]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Clicca qui per andare alla fonte di questo articolo.

cattivissimo me 2 arisa max giusti

Sarà diventato pure un onesto papà single con una piccola e onesta impresa avviata nel sotterraneo  di casa sua, ma non bisogna farsi ingannare: il Gru di Cattivissimo me 2 è ancora il genio del crimine di sempre, pronto a lanciarsi in una nuova difficile missione con l’aiuto del suo esercito di letali esserini gialli e le sue tre bambine. Stavolta, però, l’obiettivo è salvare il mondo per conto di una segretissima Lega Anti-Cattivi e con l’aiuto del suo agente più strambo: la simpatica, letale e timidissima Lucy Wilde. A lanciarsi di nuovo all’avventura è stato anche Max Giusti, voce italiana di Gru, affiancato al doppiaggio anche dalla cantante Arisa, scelta appunto per il nuovo personaggio  femminile arrivato a vivacizzare il secondo capitolo del fortunato film di animazione. I due interpreti ci hanno parlato oggi della loro esperienza come doppiatori e del bel rapporto coi rispettivi personaggi, presentando il film a Roma, alla stampa.

Max, Arisa, come è andato l’incontro con questo secondo capitolo di Cattivissimo Me?

Max Giusti: Per me è stato ancora una volta come riscoprire i sapori buoni della vita. La prima volta che mi sono avvicinato a Cattivissimo Me risale ormai a tre anni fa, all’epoca aspettavo il mio primo figlio ed è stata un’esperienza che ho portato con me sin da allora. Sono stato molto contento quando ho saputo del secondo film, ho avuto di nuovo quella sensazione di riscoprire qualcosa che sa di buono. Come riaprire il cassettone dei panni della nonna.

Arisa: Io sono un cartone. Mi è piaciuto molto, tutti questi corpicini aggraziati… E poi col doppiaggio tu entri nel personaggio, ma è anche il personaggio che entra dentro di te ed è stato molto bello. Oggi avevo quasi pensato di farmi rossa come Lucy…

Max, quanto hai seguito stavolta il doppiaggio originale di Steve Carell?

M. G.: Nella versione originale il personaggio di Gru è tutto costruito sulla sua origine straniera, ha un forte accento dell’Est che da noi sarebbe fuori luogo e inopportuno. Nella versione italiana ci siamo inventati il nostro Gru insieme alla direttrice del doppiaggio. Abbiamo deciso che anima dargli, come avrebbe parlato, e anche che tipo di cattivo sarebbe stato. Ne è uscita questa voce un po’ ingenua, ma che quando si arrabbia lo fa sentire bene.

Forse qui Gru sembra più buono rispetto all’originale?

M. G.: Questo Gru nasce da una ricerca personale e sul nostro Paese. Il politicamente scorretto negli Usa viene preso bene, in Italia è più difficile.

Cosa vi è piaciuto di più di questo film?

M. G.: Cattivissimo me ha due grandi intuizioni. La prima sono i Minion, che sono fantastici e divertentissimi. Ma non bastano dei pupazzetti simpatici, il film parla anche della diversità, e soprattutto fa i conti con la realtà e il contemporaneo. Ci fa vedere i nostri difetti, come quando nel primo capitolo il personaggio si presenta con un’astronave-suv che non rispetta niente e nessuno. Non è un cartone disneyano smielato, dentro c’è  tutto, anche l’amarezza e una bella descrizione della dura esistenza dei papà. Se c’è qualcosa di veramente difficile per i papà, sono proprio le feste dei bambini! Si vede anche come sia impossibile per un uomo scegliere di rimanere solo con delle figlie femmine. È scientificamente impossibile, e in questo il film è molto realisitico.

Arisa: A me è piaciuta molto la frase di Gru quando dice alla figlia piccola di non crescere mai. Quasi come se non le volesse togliere quell’illusione che abbiamo da piccoli, quando tutto sembra bello.

M. G.: Beh sì quando hai figli piccoli vorresti anche tu un raggio gelante che li faccia rimanere così come sono a 3 anni.

cattivissimo me 2

Arisa come è stato per te doppiare Lucy?

Arisa: Avevo già un’altra esperienza di doppiaggio di un film d’animazione prodotto da Luc Besson. Quando poi mi hanno proposto Lucy e ho colto l’essenza del personaggio mi ci sono trovata tantissimo, ho capito subito che era perfetto per me. Lucy è una donna che non è sempre ferma nel suo canale di femminilità. È una donna vera,  ha una simpatia, una voglia di darsi che mi piacciono molto. Personalmente perciò è stato facile ritrovarmi nella sua essenza, e mi è piaciuto anche scoprire colori della mia voce che non conoscevo nel passato. Negli ultimi anni la mia voce sta cambiando, anche grazie al doppiaggio che mi aiuta a cambiare e a tirare fuori altre impostazioni, ecco perché lo trovo sempre molto interessante.

Meglio la recitazione o il doppiaggio?

Arisa: Tutte le discipline sono un viaggio, solo che col doppiaggio ho meno paranoie perché mi vedo in un corpo diverso dal mio. Mi ritengo comunque molto fortunata e mi piacerebbe rifare entrambe le esperienze.

Max, non ti sembra un po’ meno cattivo questo Gru?

M. G.: Beh, a un certo punto la trama diventa come quel film con Mel Gibson, Ransom. L’idea è non  toccatemi mio figlio  o la mia ragazza  che spacco tutto, poi ovviamente qui si sparano marmellose. Ma questo è il bello di Cattivissimo Me, si toccano un po’ di tabu che nel mondo dei cartoni di solito non vengono sfiorati. Me ne sono accorto ancora di più da quando sono divento padre e sono entrato in quel circolo riservatissimo che sono i papà, peggio del circolo della caccia, e che vive proprio delle cose che si vedono nel film. Vorrei comunque citare quello che ha detto Carell su Gru: all’inizio era cattivissimo,ora non è diventato proprio un cuore d’oro, ma è un po’ un cuore di bronzo.

Qual è stato il momento più divertente del film?

M. G.: Quando abbiamo cominciato a doppiare la trama del film non era ancora definitiva, solo a un certo punto è saltato fuori questo cattivo, El Macho, che con la sua parlata e quel petto villoso con tauata la bandiera messicana mi ha fatto scoppiare a ridere. Sembrava un coatto della Magliana, tutto bello e zebratissimo. Che poi è anche una delle cose interessanti di questo cartone, che anticipa in modo appropriato  ai nostri bambini delle cose che noi conosciamo bene e che fanno parte della vita, ma che  a loro non sono ancora familiari.

cattivissimo-me-2-immagine-dal-film-2

Quando è uscito il primo film hai accennato al fatto che ti sarebbe piaciuto doppiare un Minion, ci sei riuscito?

M. G.: Purtroppo non è stato possibile, i Minion sono un elemento fondamentale del film, conosciuto in tutto il mondo e curatissimo. La lingua dei Minion poi è un mix complicatissimo di giapponese, italiano inglese, un lavoro talmente ricercato che sarebbe difficile inserirsi. I Minion sono una potenza:  anche se andate nelle Filippine, è probabile che ci trovate un Happy Meal con loro. E infatti secondo me entro Natale saremo tutti Minion! Sono senza dubbio una grande forza, ma noi siamo i portatori delle emozioni.

Arisa secondo te i cartoni aiutano nel dare un’immagine diverse e meno stereotipata delle donne?

Arisa: Sì, secondo me aiutano a formare le donne in maniera diversa rispetto alla pubblicità. Diciamo che non mi sento una diversa quando guardo Lucy Wilde.

Max, ma i buoni sono passati di moda?

M. G.: Non credo. C’è bisogno anche dei buoni, ma le cose si evolvono, lo vediamo anche in televisione. Ormai non si può fare un varietà: io ci ho provato ed è andato anche bene, ma ho fatto una fatica enorme perché il pubblico ormai chiede altro, chiede i format stranieri, e così  si cambia. Anche nei cartoni è necessaria perciò un’evoluzione. Cattivissimo Me è stato un innovatore da questo punto di vista, perché ha portato la contemporaneità  nelle ambientazioni e nei sentimenti. L’evoluzione però è un’evoluzione relativa, perché rimane sempre un cartone per tutti… Insomma, mica spariamo marmellose a caso, i buoni e i cattivi alla fine ci sono sempre.

 

 

Cattivissimo Me 2 farà il suo ingresso nelle sale italiane il 10 ottobre 2013. Vi ricordiamo che qui trovate la pagina facebook italiana del film.

Clicca qui per andare alla fonte di questo articolo.

VN:F [1.9.7_1111]
Regia
Trama
Cast
Fotografia
Ritmo
Tensione
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Articoli correlati

Gli articoli di questa categoria non si possono commentare.

I miei Badges

Devi effettuare il login per vedere i premi vinti

Chi è Online

Al momento non ci sono utenti online

Polls


Vota il miglior film CATASTROFICO

Risultati

Loading ... Loading ...
ottobre: 2013
L M M G V S D
« set   nov »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031