La critica – Cloud Atlas « La Critica « Rassegna Stampa « cineMania

La critica – Cloud Atlas

VN:F [1.9.7_1111]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Autore: Jordan Mintzer – Testata: Hollywood Reporter
Il tutto viene omogeneizzato in un tutto blandire, l’impatto di ogni storia è ammorbidito dalla costante necessità di unire i puntini.

Autore: Peter Debruge – Testata: Variety
Tre ore intense di allenamento mentale premiate con una grande ricompensa emotiva

Autore: Alberto Crespi – Testata: il Giornale
(..)Come in Matrix, tutti siamo connessi e controllati. C’è quindi un “messaggio” libertario, spedito al pubblico con una messinscena bizzarra e surreale, che a tratti sembra volutamente Kitsch e in altri momenti appare di sorprendente bruttezza visiva.(..) sembra un remake a distanza di un secolo di Intolerance, ma i registi, pur mettendosi in tre, non hanno nemmeno un centesimo della potenza e della visionarietà di David Griffith. (..)

Autore: Maurizio Acerbi – Testata: il Giornale
Arriva nelle sale con l’etichetta di film ambizioso.(..) è innegabile che abbia del fascino e, soprattutto, che sia ben recitato da un cast dove ogni attore è impegnato in ognuna delle storie, con ruoli diversi (buoni, cattivi) e, a volte, in maniera irriconoscibile. (..)Un film non facile, insolito, certamente non scontato. Per questo cala di ritmo; ma è coraggioso, possiede un’idea di cinema ed è visivamente notevole.

Autore: Fabio Ferzetti – Testata: Il Messaggero
(..)Un frullato di generi, specie di quelli d’azione, che riesce a non sorprendere quasi mai a forza di usare le inquadrature più prevedibili, le situazioni più collaudate, gli effetti più pavloviani. E un”messaggio” che invece di prendere ampiezza, rimbalzando nello spazio e nel tempo, diventa monotono e ripetitivo come un messale New Age.(..)Un “mash up” formato Kolossal insomma. Che finge di esaltare la fantasia e intanto azzera, pericolosamente, ogni memoria storica.

Autore: Maurizio Porro – Testata: Il corriere della sera
(..)Il Kolossal troppo virtuosistico ha momenti di felicità espressiva anche se rischia di farci rimanere con la voglia in alcune storie (il musicista e il suo pupillo, l’editore segregato) e invece sazi di altre, soprattutto quando gli autori scelgono la linea fantasy e crudele, visionaria. (..) Generoso e coraggioso nei suoi 172’, immolato ai piedi del cinema medio banale, da salvare nella sua unicità contro i comandamenti dei Blockbuster, il film dei fratelli non possiede purtroppo il tessuto connettivo poetico per reggere l’esperimento.

VN:F [1.9.7_1111]
Regia
Trama
Cast
Fotografia
Ritmo
Tensione
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Articoli correlati

Lascia un Commento

I miei Badges

Devi effettuare il login per vedere i premi vinti

Chi è Online

Al momento non ci sono utenti online

Polls


Vota il miglior film STORICO

Risultati

Loading ... Loading ...
febbraio: 2013
L M M G V S D
« gen   mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728